La sala Amerigo Vespucci dell’Istituto Italiano di Cultura di Marsiglia